Home > BOOKSTORE >

CAPORETTO - Risponde Cadorna
di Carlo Cadorna

CAPORETTO - Risponde Cadorna <br>di Carlo Cadorna


 
Viste alternative:


Autore: Col. Carlo Cadorna
Titolo: Caporetto - Risponde Cadorna
Formato: 15x22 cm
Pagine: 474
Codice ISBN: 978-88-96480-51-9
Anno di Pubblicazione: 2019
Prezzo:30.77

Disponibilità: Usually Ships in 2 to 3 Days
Codice Prodotto: 978-88-96480-51-9
Qty:

Descrizione
 

Il libro, con l’autorevole prefazione del Prof. Aldo A. Mola, direttore dell’Ass. di studi storici Giovanni Giolitti, ripropone in chiave critica le “Pagine polemiche” del Generale Cadorna scritte nel 1926 in risposta alla Commissione d’inchiesta e pubblicate successivamente nel 1950 da Garzanti, tramite il figlio Raffaele, per volontà dello stesso Generale.

Con l’aiuto del nipote Carlo, si potranno comprendere meglio le parole del Generale Cadorna, di carattere strettamente militare, riferite esclusivamente a quelli che erano i suoi compiti esecutivi, l’organizzazione dell’esercito e la strategia, attualizzate alla storiografia moderna, per dare finalmente una corretta interpretazione di come sono andati i fatti a Caporetto durante la Grande Guerra.

Un vero trattato di strategia ed arte militare che consente, anche ai lettori meno esperti, di comprendere e distinguere quello che poteva essere organizzato meglio da quello che invece rientrava nelle caratteristiche dell'epoca nella quale i fatti si sono svolti.

Leggendo questo libro il lettore potrà comprendere come la storiografia della Grande Guerra rappresenti a volte un falso storico, perchè come dimostrano i documenti all’interno, è stata scritta in gran parte da persone in conflitto d’interesse o perlomeno vittime di preconcetti ideologici.

Come dimostra il documento inedito del Generale Dal Fabbro, scritto nel 1922 su richiesta del Capo Ufficio Storico dell’esercito, Gen. Alberti, che con il suo giudizio tecnico sulla visione strategica del Capo Supremo chiude definitivamente una polemica tuttora viva.

La Storia, ha precisato l’autore col. Carlo Cadorna, si fa contestualizzando gli avvenimenti dell’epoca nella quale si sono svolti i fatti, così come emergono dai documenti.

Con questo libro, la figura e l’opera di Luigi Cadorna sono affidate alla storiografia, al di là di ogni disputa contingente.

Un primo positivo segnale di inversione di tendenza.